Questo frutto che piace a tutti è pieno di pesticidi

Si tratta di un frutto molto diffuso sulla nostra tavola che piace decisamente a tutti, ma è pieno di pesticidi.

La frutta è sempre un alimento molto presente sulla nostra tavola, di anno in anno e di stagione in stagione, ovviamente cambia a seconda del periodo in cui ci troviamo ma da sempre è considerato importante per il nostro fabbisogno.

Frutta
Un cesto di frutta – Notizie.com

La frutta è fondamentale perché ci aiuta ad immettere nel nostro corpo tantissime vitamine che aiutano anche a rafforzare il nostro sistema immunitario, particolare che garantisce anche una copertura importante al nostro corpo nei periodi in cui ne abbiamo maggiore bisogno. Cosi come fanno anche le verdure che dovremmo consumare regolarmente nel corso della nostra giornata.

Quello che però forse non tutti sanno è che esiste un tipo di frutto che a differenza di altri è pieno di pesticidi, a prescindere dal posto in cui lo compriamo, continua ad avere sempre questo problema anche con il passare del tempo.

Frutta, quale è quello con maggiore pesticidi?

Insomma, nonostante la frutta sia un elemento molto importante per la nostra giornata e non dovrebbe mai mancare in nessun periodo dell’anno, è importante tenere conto del fatto che uno in particolare è quello maggiormente pieno di pesticidi.

Fragola
Fragola – Notizie.com

Cosi come riporta il sito Wine e Food il frutto in questione è la fragola: il motivo che lo porta ad avere questa caratteristica è la sua porosità che tende ad assorbire molto i pesticidi. Quindi il consiglio è quello di ridurre al minimo il suo consumo e prima di mangiarle ricordarsi sempre di lavarle con cura e di utilizzare anche dei disinfettanti per gli alimenti.

Ovviamente non finisce qua, sebbene la fragola pare essere al primo posto per questo problema, ci sono anche tanti altri frutti dai quali è sempre il caso di prestare attenzione e che sono sempre presenti nella nostra casa e sono: l’uva, le pesche, le nettarine, le mele, le pere ed infine troviamo le ciliegie.

Ad essere state inserite nel corso del 2023 anche i mirtilli che stando a i controlli effettuati hanno al loro interno contaminazioni da “phosmet” e “malathion”. Pesticidi molto pericolosi che sono presenti nella composizione di un insetticida noto come organofosforo. Insomma davvero troppa importanza si deve sempre dare a quello che mangiamo in qualsiasi momento e in qualsiasi posto ci troviamo a farlo: il nostro corpo e la sua salute sono delle cose che mai devono essere sottovalutate.

Impostazioni privacy