Napoli, il curioso aneddoto su Spalletti che nessuno conosceva

Napoli, svelato un curioso aneddoto su Luciano Spalletti che nessuno conosceva sino ad ora. A rivelarlo ci ha pensato direttamente una persona che lo conosce molto bene 

Luciano Spalletti è pronto a regalare un grande sogno a tutto il popolo partenopeo. Lo stesso che si avvicina, sempre di più, alla vittoria del terzo scudetto della sua storia. Un impatto a dir poco devastante quello del mister nativo di Certaldo. Al suo arrivo ha riportato la squadra tra le prime quattro in classifica (vale a dire partecipazione alla prossima edizione della Champions League).

L'aneddoto di Renzi su Spalletti
Luciano Spalletti (Foto LaPresse) Notizie.com

Adesso sta per conquistare il suo primo scudetto da quando allena in Italia. Già perché in Russia, tra le fila del Zenit di San Pietroburgo, si è tolto più di qualche soddisfazione. Adesso, però, è pronto a regalare un grande sogno. Per chi non lo conosce lo giudica una persona molto pignola e dedita al lavoro.

Ed è tutto vero, ma non solo: a rivelare un curioso aneddoto su di lui ci ha pensato direttamente una persona che lo conosce molto bene. Si tratta di un personaggio politico che ha rilasciato una intervista nella serata di martedì 2 maggio su Rai Uno. Probabilmente avete anche capito di chi stiamo parlando.

Renzi e quel curioso aneddoto su Spalletti che nessuno conosceva

Matteo Renzi è stato ospite del programma “Cinque Minuti” condotto dal giornalista Bruno Vespa. Quest’ultimo lo ha invitato nella sua trasmissione perché, poche ore più tardi, avrebbe iniziato la sua avventura come nuovo direttore del quotidiano “Il Riformista”. Oltre ad aver parlato di politica, il fiorentino si è soffermato a parlare anche di calcio. Lui, sfegatato tifoso dei viola, si è soffermato sul mister partenopeo. Negli studi della Rai ha svelato un particolare retroscena che riguarda proprio Spalletti.

Renzi
Matteo Renzi (Foto LaPresse) Notizie.com

Il padrone di casa gli aveva chiesto, in maniera ironica, se la prima pagina del giornale fosse dedicata a Carlo Calenda (per via della rottura tra lui ed il leader di Azione). La risposta non si è fatta attendere, anche se si è parlato di tutt’altro: “Parliamo di cose più interessanti per gli italiani. Parliamo di Luciano Spalletti e del miracolo del Napoli.

Che secondo me è un bellissimo segnale per l’Italia, con alcune curiosità che nessuno sa: come Spalletti e il Napoli hanno vissuto gli ultimi giorni. Spalletti dorme al centro sportivo di Castel Volturno, si è comprato un materasso e dorme lì. Napoli è bellissima, Castel Volturno non altrettanto…”

Impostazioni privacy